Atlantico – Pacifico, 2012

Segui il viaggio…

 

***

Monday, June 11, 2012 at the Italian Cultural Institute of Chicago

Tag: , ,

I VOSTRI COMMENTI
    • alberta | 14 giugno 2012 alle 00:26

      Beppe sei sempre il migliore!!!!

    • Martina | 16 giugno 2012 alle 09:24

      ciao Beppe,
      ma…la storia del Groppi food market??
      buon viaggio,

      -Martina-

    • piera | 16 giugno 2012 alle 15:25

      quello che stai facendo è il sogno della mia vita . attraversare gli states minori ,come ti invidio ti seguo tutti i giorni e mi accontento\ per ora\

    • Pietro Marussi | 25 giugno 2012 alle 12:00

      caro Beppe,sto seguendo il tuo taccuino di viaggio sui treni in USA,magnifiche le tue impressioni!Io sono stato un Comandante di Navi,e negli anni 70 ho avuto l’opportunità di fare qualcosa di simile al tuo,raggiungendo la East and West Coast utilizzando i Bus di linea GreyHound:davvero un’esperienza unica! Qualche anno dopo,invece,ho voluto provare a fare il viaggio in macchina sulla mitica Route 66:altra esperienza davvero unica,caro Beppe.
      Ora mi auguro che tutti gli appunti da te raccolti vengano rinchiusi in un bellissimo volume:solo la tua penna può cogliere quegli infiniti aspetti degli USA: soprattutto quegli aspetti che normalmente sfuggono a tutti,in particolare degli States minori.I veri Americans sono molto diversi dagli stereotipi dei telefilm e dei media in genere.Posso aspettare il tuo scritto?
      Sei sempre fantastico ed unico,Beppe…..intanto buon viaggio e buon ritorno.
      Pietro

    • Pietro Marussi | 25 giugno 2012 alle 12:10

      caro Beppe,mi auguro solo che questi tuoi taccuini di viaggio vengano raccolti in un volume!Io ho attraversato,molti anni fa,gli USA dalla East alla West cosat utilizzando il servizio di Bus GREYHOUND che allora era davvero favoloso;poi,qualche anno dopo ho attraversato in macchina tutto il percorso della mitica ROUTE 66!Ma solo tu,credo,sei capace di cogliere tutti gli aspetti più veri e reali degli States,ben lontanti da quello che i media ci fanno vedere.
      Lo farai?posso attendere? Intanto riposati,con i miei auguri ed i miei complimenti.
      Pietro

    • tony stanziani | 30 giugno 2012 alle 17:11

      Favoloso, come al solito, e’ sempre un piacere leggerti e, o ascoltarti, nessuno come te sa raccontare le cose tra il serio e il faceto. Keep up the good work.
      Saluti da a meta’ strada tra la Florida e New York.

      Tony

    • walter minervini | 22 luglio 2012 alle 18:11

      buonasera, mi scuso l’intrusione:
      volevo solo fare una cosa che avevo in mente da tempo e cioè farle i complimenti per il suo stile di persona e per il suo approccio cosi appasionato al suo lavoro, e alla capacità di trasemtterla cosi intensamente a noi che leggiamo i i suoi articoli.
      complimenti per la curiosità e l’occhio cosi sempre attento al panorama politico e sociale estero!
      ho letto poco fà il suo articolo sull’ inserto “7″ di CDS, sul viaggio in treno di Obama attraverso gli Stati Uniti in vista delle elezioni:
      emozionante come riesce a cogliere i tanti aspetti del viaggio, oltre il senso strettamente politico anche guaradando ai viaggiatori che ha incrociato sulla sua strada!..anzi sul treno…!
      complimenti ancora! nel panorama giornalistico italiano attuale, cosi fuori dalla missione gornalistica pura, cosi lontano con i suo toni e la sua aggressività, lei per me è un esempio a cui guardare con fiducia e un pò più di ottimismo!
      a presto! …spero!

    • giuseppe d'agostino | 18 settembre 2012 alle 11:10

      Ciao Beppe,
      ho seguito con molto piacere il tuo programma sugli Usa in treno lungo la east e il west.Magnifico, ho viaggiato anch’io molto negli usa; ma credo, se Dio vuole, che il mio prossimo viaggio in America lo faro’ seguendo il tuo percorso. Grazie, alle tue qualita’ di giornalista serio ma non troppo ho gradito molto il tuo viaggio. A presto da GIUSE. Tifoso della Lazio e simpatizzante dell’Inter.

Lascia il tuo commento