Biografia

Beppe Severgnini è direttore di 7, il settimanale del Corriere della Sera, di cui è editorialista dal 1995 (e vicedirettore dal 2017). Dal 2013 è un opinion writer per The New York Times. È stato corrispondente in Italia per The Economist (1996-2003). Ha lavorato per il Giornale di Indro Montanelli (1981-1994) e per la Voce (1994-1995). Nel 2004, a Bruxelles, è stato votato “European Journalist of the Year”.

È autore di diciassette libri, tra cui Inglesi (1990), Un italiano in America (1995), Italiani si diventa (1998, nuova ed. 2015) e La testa degli italiani (2005), tradotto in quindici lingue (col titolo La Bella Figura: A Field Guide to the Italian Mind è diventato un New York Times bestseller). Nel 2018 ha pubblicato Italiani si rimane. Da La vita è un viaggio (2014) ha tratto uno spettacolo teatrale, da lui stesso interpretato.

Nel 2015/2016 ha ideato, scritto e condotto L’erba dei vicini (Rai 3). Per la Rai aveva già condotto Italians, cioè italiani (1997) e Luoghi comuni, un viaggio in Italia (2001 e 2002). Ha lavorato per Sky Italia (2004-2010) e per La7 (dal 2011).

In radio, ha lavorato per BBC Radio 4, Radio2 Rai, Radio Montecarlo e Virgin Radio, dove nel 2017 ha lanciato Rock&Talk.

Ha studiato all’Università di Pavia e poi ha lavorato come corrispondente a Londra, Mosca, Washington D.C.; ed è stato inviato in Europa orientale, Cina, Medio Oriente.

Dal 2010 insegna alla Scuola di Giornalismo “Walter Tobagi” dell’Università Statale di Milano. È stato Visiting Fellow al Massachusetts Institute of Technology MIT (2009) e all’Università Ca’ Foscari di Venezia (2013), Isaiah Berlin Visiting Scholar presso Oxford University (2013).

Nel 2001 la Regina Elisabetta II gli ha conferito il titolo di Officer of the British Empire e nel 2011 è stato nominato Commendatore della Repubblica italiana.

Vive a Crema e a Milano.

Beppe Severgnini is the editor-in-chief of Corriere della Sera’s weekly magazine 7, a columnist, and the author of seventeen books, including the American bestsellers Ciao, America! An Italian Discovers the U.S. and La Bella Figura: A Field Guide to the Italian Mind. His most recent books are Italiani si rimane (Solferino, Milan 2018), a memoir; and Off the Rail – A Train Trip Through Life (Berkley, New York 2019).

He became a contributing opinion writer for The New York Times in 2013.  His writing has appeared in The Financial Times and The Economist, where he was the Italy correspondent from 1996 to 2003. In 2004, he was voted “European Journalist of the Year” by the readers of the European Voice, a Brussels newspaper.

Mr. Severgnini studied law at the University of Pavia. As a foreign correspondent, he was posted in London, Moscow and Washington; he also covered Eastern Europe, China and the Middle East. He teaches at the School of Journalism of the University of Milan, and he has been a research fellow at the Massachusetts Institute of Technology, an Isaiah Berlin visiting scholar at Oxford University and a visiting fellow at Ca’ Foscari University in Venice.

In 2001, Mr. Severgnini was made an Officer of the British Empire by Queen Elizabeth II, and in 2011 the president of Italy conferred on him the title of commendatore in the Order of Merit of the Italian Republic.  He lives near Milan with his wife and son.

Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiorna il tuo browser per visualizzare correttamente questo sito., Aggiorna il mio browser

×